RICORDO DI FRANCO BAGNASCO 

Caro Franco, chi scrive ti conosceva da quando frequentava il Ricreatorio di Pontedecimo; infiniti sono i ricordi delle molteplici occasioni che la vitaci ha dato di condividere (montagna e amore per la natura ) lungo sarebbe descriverle, ma qui è d’obbligo parlare della tua appartenenza alpina.
Sei stato a più riprese consigliere del  gruppo ed hai ricoperto altri incarichi: probiviro, membro del comitato Padre Generoso, ecc., della collaborazione al Gavettone ( giornale di gruppo ci rimangono gli scritti, uno su tutti la rubrica sulle vie del nostro territori relative alle gesta degli Alpini dal n° 24  al n° 43, altre collaborazioni “Natura di Liguria “ pubblicata per anni su Genova Alpina ed altre pubblicazioni.
Preciso, scrupoloso, puntuale, la Tua scrittura invitava a leggerti. Il Tuo  contributo alla vita del gruppo non è mai mancato; eri un punto di riferimento  e lo sarai ancora per l’alpinità che ci lasci in eredità. I molti gagliardetti e alpini  presenti al Tuo funerale sono la prova di  quanto eri stimato e benvoluto. 
Siamo vicini ai tuoi cari, in particolare a Umberto che speriamo ti sostituisca nel gruppo e a Te, mio Maestro di Fede e di vita, chiedo di continuare, dal paradiso di Cantore, a pregare e proteggere la nostra Associazione, la sezione e particolarmente il gruppo Altavalpolcevera.

 

SCAR….PONE