Ricordo di Santino Ghelfi

Ti ho conosciuto da ragazzo nel Ricreatorio di Pontedecimo. Ho ancora sotto gli occhi quando, con un meraviglioso costume, dirigevi la carnevalesca banda “ Rumpi e strassa “ di cui sei stato il primo maestro; ricordo la Tua stupenda voce quando cantavi in cantoria e nelle operette o spettacoli musicali che si rappresentavano nel “ RICRE “, ricordo la Tua verve comica nello Scketch “ I tre gemelli “ dove ti esibivi insieme ad una altro Alpino che Ti ha preceduto nel Paradiso di Cantore, Alfio Soffientini. Tanti altri sono i ricordi ma quello più importante è la condivisione di ideali, anche tu eri un ragazzo di Don Cabona e quindi uno del cerchio. Ti ho ritrovato come Vecio nel nostro Gruppo Alpini ed anche se la tua lunga malattia Ti ha impedito di frequentarlo, so quanto ci tenevi ad essere informato sull’andamento dello stesso e partecipavi emotivamente alla sua vita. Sono certo continuerai a farlo dal Paradiso e abbracciando i tuoi cari ti saluto Alpinamente a nome di tutto il Gruppo.

Scar..pone