Vecchio  Borgo


Il borgo è buio; nero sui tetti;

tutti riposano nei loro letti

e per la strada, ch'al di è giuliva,

passar non senti anima viva.

 

Regna il silenzio fra quelle mura

tanto decrepite da far paura;

tace ogni cosa, nè senti in giro

alcuna voce, nessun respiro.

 

Brilla soltanto, e ognun lo vede

segno perenne d'antica fede,

un lumicino che schiara in viso

la pia Regina del Paradiso.

 

A. Canepa